martedì 15 aprile 2008

Post amaro

Risveglio triste quello di oggi.
Come al solito ho avuto troppa fiducia nelle persone.
Spero che l'Italia venga espulsa dalla Comunità Europea.

Dopodichè, da qualche parte si dovrà ricominciare e tocca a quelli della nostra età, forse nati un pò troppo comodi.
Noi che abbiamo i nonni che hanno vissuto la guerra e lottato contro la fame, noi che abbiamo genitori che si sono conquistati i diritti sul lavoro che ora ci stanno togliendo (non solo i diritti ma anche il lavoro).
Noi che non li siamo mai stati a sentire abbastanza.
Quando veramente ci accorgeremo che ci stanno togliendo tutto forse ritorneremo a "sentirci parte" e a sentire il dovere di fare qualcosa, non più solo nel nostro piccolo ma anche mettendoci la faccia, esponendoci un pò di più.
Non so voi, ma io mi sento male nel vedere che i miei si sentono in dovere di darmi una mano a comprare una casa perchè io da sola non ce la faccio.

2 commenti:

fedegeta ha detto...

Sono proprio affranto e deluso... Ieri sera ero incazzato!
Ma sabato (o domenica) sarò di nuovo felice, anche se solo per un giorno.
Un abbraccio per dare un po' di zucchero a tutto questo amaro.
Fede

Karin ha detto...

Sulle note che ormai tutti conosciamo: "MENO MALE CHE FEDE C'ééééééé......"
Sabato o domenica saremo felici anche noi, ti aspetto e non vedo l'ora.
Grazie, un abbraccio

Karin