mercoledì 26 novembre 2008

Compromesso


E' una parola che non mi è mai piaciuta, tranne questa volta: pare che questa rimarrà la mia città e non andrò a piantare la mia bandierina in altre parti del mondo.
Su questo compromesso ieri ho messo un'infinità di firme e girando per Milano ho riscoperto che mi piace, che se avessi preso casa da un'altra parte mi sarebbe mancata.
Un po' per le radici che sono qui, un po' anche per questi milanesi sempre imbronciati che appena vedono il cielo azzurro cambiano subito faccia.
Per i tram vecchi, per il castello, per le guglie del Duomo su cui sono risalita domenica per la seconda volta in vita mia.
 
"Credo che i progetti destinati a realizzarsi siano quelli in cui anche i tempi combaciano alla perfezione", Banana Yoshimoto - Chie Chan e io



2 commenti:

pino ha detto...

A volte i compromessi servono...

martina ha detto...

ma che belle foto! ihihih :)

sono felice che quella domenica ti abbia portato così tante certezze.. e lo sono ancora di più per il compromesso!